News

Infanzia

Torna indietro

Ciao mamma… sono diventato grande!

Redazione / 12 settembre 2017

Consapevolezza, fiducia e coerenza per affrontare il Primo giorno della Scuola dell’Infanzia.

Se si potesse stabilire una scala di valori per misurare l’ansia da separazione che affligge madri e figli nel momento del “distacco” rimarremo colpiti dal fatto che il livello di maggior ansia è quello vissuto dalla madre.

A partire dai 6 mesi il bambino manifesta i primi segni di ansia da separazione quando il genitore si allontana per qualsiasi ragione e lo lascia con qualcun altro. È questo il momento in cui il neonato comprendere di essere individuo separato dalla madre e che, comunque le cose e le persone continuano ad esistere anche quando non li vede.

Le fasi critiche più intense arrivano però tra i 10 e 18 mesi. Verso i 24 mesi i bambini acquisiscono una maggior capacità di gestire la separazione dai genitori.

È fondamentale, quando si deve lasciare il bambino con una persona diversa da noi, non andare via di nascosto ma salutarlo senza mostrargli ansia…

Poi arriva il momento in cui la separazione viene ufficializzata con l’ingresso alla Scuola dell’Infanzia ed è qui che inizia la prima vera avventura verso le iniziali forme di indipendenza e socializzazione.

È fondamentale il rapporto di fiducia nei confronti dell’insegnante che accoglie il bambino ed è altrettanto importante accettare il pianto del piccolo come una reazione normale.

Anni di esperienza mi hanno aiutato a creare le condizioni ottimali perché, sin dal primo giorno, il bambino senta che la “sua” scuola è un porto sicuro: ci saranno regole per stare bene insieme, gli abbracci per sentirsi al sicuro e gli amici per iniziare insieme un percorso che li aiuterà a crescere, sperimentare, misurarsi con un’esperienza di vita che, se vissuta serenamente, sarà la base per affrontare con consapevolezza ed equilibrio tutti gli altri cammini della vita.

Consapevoli di quanto finora raccontato ci prepariamo al nostro primo giorno di scuola che si articolerà in vari momenti: ci sarà l’accoglienza, condivisa con genitori e con i compagni più grandi, durante la quale saluteremo l’inizio del nuovo anno scolastico, poi, insieme ai genitori andremo nella nostra sala giochi e giocheremo tutti insieme. Poi, saluteremo mamma e papà con un grande sorriso (indispensabile quello della mamma!) e finalmente inizieremo a conoscerci. Una raccomandazione a mamma e papà: “Non sostate tentennando, o peggio nascondendovi per vedere cosa fa!”. Vi garantisco che, nel giro di qualche minuto, anche le lacrime più copiose, finiranno di sgorgare per lasciare il posto alla voglia di conoscere i nuovi spazi e i nuovi amici.

Ricordatevi che il periodo di inserimento varia in base all’esperienza e alla personalità di ogni bambino e che, a volte, i 15 giorni canonici non bastano, ma siate certi che gradualmente vostro figlio imparerà ad apprezzare la “sua” scuola e, anzi, dovrete fare i conti con le sue opposizioni quando verrete a prenderlo e vi capiterà spesso di sentirvi dire “io non voglio tornare a casa subito voglio stare con i miei amici!”

Quando alla fine della mia giornata scolastica saluto i miei bambini e mi sento abbracciare da tutte le parti, quando mi sento dire “perché vai via?” oppure “posso venire a casa tua”… ecco in quei momenti sono ripagata con lo stesso amore che sento per ognuno di loro!

Dona

Maestra della Scuola dell’Infanzia

Dove trovarci
Padova Corso Vittorio Emanuele II, 126
35123 Padova
049 88.03.122 049 88.00.047
P.I. e C.F. 00723380283