News

Istituto

Torna indietro

Bullismo e cyberbullismo: insieme per non finire in questa trappola.

Redazione / 04 ottobre 2018

Il bullismo è una delle piaghe della nostra società, sempre più diffuso tra i giovani e in larga espansione.

Con il termine bullismo si indicano generalmente tutti gli atti aggressivi perpetrati da bambini e ragazzi nei confronti dei loro coetanei, soprattutto in ambito scolastico.

Le principali tipologie di bullismo sono:

  • Atti aggressivi fisici: spinte, percosse, danneggiamenti di oggetti.
  • Atti aggressivi psicologici: pettegolezzi, calunnie, silenzi, che hanno lo scopo di escludere socialmente la vittima.

Da qualche anno il bullismo si serve di nuove tecnologie dando vita a fenomeni di cyberbullismo: molestie e persecuzioni che vengono perpetuate mediante l’utilizzo di internet e dei telefoni cellulari.

I luoghi preferiti del cyber bullo per la messa in atto delle proprie condotte denigratorie e minacciose sono i social network.

In ogni caso quando si parla di cyber bullismo, consapevolezza e prevenzione rimangono centrali tanto più che l’età delle vittime inizia pericolosamente ad abbassarsi: secondo un dossier su bullismo e cyberbullismo di Telefono Azzurro, il 18% dei casi rilevato ha riguardato bambini dai 6 ai 10 anni.

Le richieste di aiuto per episodi di bullismo e cyberbullismo aumentano durante le scuole secondarie di primo grado e proseguono nell’adolescenza.

Il nostro istituto consapevole della responsabilità che tutti gli adulti di riferimento hanno nel prevenire e contrastare ogni forma di discriminazione e di bullismo anche informatico è attivo con iniziative di informazione rivolte ai docenti agli alunni e alle famiglie.

In particolare:

  • abbiamo fatto richiesta presso il MIUR e URS per attivare un progetto di prevenzione e contrasto dei fenomeni di bullismo e cyber bullismo rivolti agli studenti del 1° anno della scuola secondaria di 1° grado.
  • verrà proiettato un video rivolto agli allievi della 5 primaria e 1, 2, 3 secondaria per sensibilizzare e rendere consapevoli i ragazzi dei rischi che corrono utilizzando in maniera impropria i social network.

Dopo aver proposto di condivisione e rielaborazione di quanto visto (likey video tutorial e webinar 6 cyberbullismo)

  • proiezione del video monologo sul bullismo di Paola Cortellesi con Marco Mengoni.

Consigliamo a tutti di visitare:

  • il sito per la raccolta e la divulgazione delle informazioni utili sul tema del bullismo: “smontailbullo” filmografia
  • il sito dedicato al cyberbullismo.com
  • il sito con consigli utili per i genitori genitori.it
  • il centro italiano per la sicurezza in rete la promozione di un uso consapevole e responsabile di internet e dei nuovi media da parte dei più giovani generazioniconnesse.it
  • n° verde antibullismo 800669696 Ministero Istruzione e Ricerca

Il modo migliore per prevenire e contrastare il fenomeno del bullismo e cyberbullismo è quello di adottare un insieme di azioni coordinate che coinvolge tutte le componenti scolastiche: dirigenti, docenti, personale non docente, genitori che si assumono la responsabilità di relazionarsi coi ragazzi e di fornire informazioni e aiuto.

 

Alcuni docenti seguiranno, nel mese di ottobre, dei corsi indetti dal Ministero dell’Istruzione, dell’università e della Ricerca per l’attuazione di azioni di supporto e contrasto di questi fenomeni.

Dove trovarci
Padova Corso Vittorio Emanuele II, 126
35123 Padova
049 88.03.122 049 88.00.047
P.I. e C.F. 00723380283